Resterà aperto per un mese – fino al 23 marzo 2021 – il bando di finanziamento per progetti sociali delle organizzazioni di volontariato e delle associazioni di promozione sociale valdostane, pubblicato dal Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta e finanziato dal Ministero del lavoro e delle Politiche sociali attraverso l’Assessorato alla Sanità, Salute e Politiche sociali della Regione Valle d’Aosta.

Il bando mette a disposizione degli enti valdostani un totale di 420.000 euro, per progetti che dovranno essere presentati in forma associata e che, se approvati, riceveranno un finanziamento che andrà da un minimo di 4.000 ad un massimo di 12.000 euro.

Al centro dei progetti proposti dalle organizzazioni di volontariato ci saranno interventi capaci di produrre un impatto sul territorio, e in particolare nei confronti delle fasce più deboli della società, favorendo la diffusione della cultura della solidarietà.

I bandi del Ministero delle Politiche sociali che il CSV gestirà in prima persona – ha dichiarato Claudio Latino, presidente del Coordinamento Solidarietà Valle d’Aosta, durante la conferenza stampa di presentazione –  rappresentano da un lato uno straordinario sostegno economico all’attività del Volontariato regionale, di proporzioni per certi versi “storiche”, e, dall’altro, una altrettanto preziosa occasione per “ disegnare” una nuova Valle d’Aosta, capace di superare le tante e troppe ferite umane, sociali ed economiche che il Covid-19 ha determinato e sta determinando anche nella nostra regioneAttraverso la realizzazione dei nuovi progetti sociali finanziati tramite il bando il Volontariato ha e avrà la forza, il coraggio e l’autorevolezza di diventare vero e proprio antidoto a tutto questo”.

Latino ha sottolineato l’importanza dell’alleanza tra istituzioni, mondo del volontariato e cittadini, come confermato dall’Assessore regionale alla Sanità, Salute e Politiche sociali, Roberto Barmasse: “Le associazioni del Terzo settore sono strettamente connesse alla comunità, ne sono espressione, ne leggono i bisogni e sono in grado di attivare le risorse informali e formali presenti a livello locale. In tale logica, l’Amministrazione regionale intende valorizzare il ruolo che tali associazioni rivestono sul territorio regionale e rafforzare le sinergie già presenti e attive in diversi settori. In un momento emergenziale come quello attuale, si rende ancor più necessario fare rete al fine di fronteggiare i nuovi bisogni emergenti e per sostenere la popolazione valdostana”.

Gli aspetti tecnici del bando sono stati illustrati, durante la conferenza stampa, da Elda Tonso, la nuova coordinatrice del CSV: “È fondamentale la capacità delle associazioni di fare rete attraverso il partenariato, andando oltre le tematiche abituali e toccando campi che non sono quelli soliti delle associazioni. Bisogna rilanciare la sfida, con un finanziamento massimo di 12.000 euro è possibile presentare progetti importanti in grado di incidere sul territorio”.

Venerdì 26 febbraio alle ore 16.30 terrà un incontro informativo online, durante il quale le associazioni di volontariato potranno veder chiariti i loro dubbi sulla modalità di presentazione delle domande, al quale parteciperà anche Beatrice Albensi, la nuova progettista. Il CSV fornirà assistenza per l’elaborazione delle proposte progettuali attraverso la consulenza e il supporto in ogni fase di vita del progetto per il quale si richiede il finanziamento, dalla progettazione fino alla rendicontazione finale.

Tutte le informazioni qui: www.csv.vda.it

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2015 Cittadella dei giovani | Made with love by bioandjules.
Seguici: