Venticinque candidature in una settimana, generi musicali che variano dall’handpan all’hard rock rivisitato, dalla musica classica a quella tradizionale, proposti da artisti singoli o da complessi fino ad otto persone delle età più svariate: al termine di un impegnativo processo, la commissione ha selezionato i dieci artisti vincitori del bando “Ti regalo una musica”, indetto dalla Cittadella dei Giovani per riempire di musica alcune piazze del capoluogo durante le prossime feste natalizie.

Paolo Salomone (organizzatore artistico), Aldo Sardo (docente di Composizione del Conservatorio di Torino) e Sergio Pugnalin (Coordinatore SFOM) hanno individuato in Duo Denfert, Mikol Frachey, Elisa Mammoliti con Massimo Bombino e Sylvie Blanc, Estremìa, The A.B.C., Groovin’ Around, Trouveur valdotèn, Serena Costenaro, Romantic Trio e Gilbert Impérial le dieci proposte che registreranno in video ed audio 30 minuti di concerto che verranno diffusi sui canali virtuali di Cittadella dei Giovani (il sito Voci di Cittadella , YouTube e Facebook) e, a cura del Comune, negli spazi urbani della città di Aosta.

Il Duo Denfert, composto da Luca Moccia ed Elisabetta Padrin, proporrà “A Noel”, composizioni originali e reinterpretazioni di classici della canzone d’autore francofona. Mikol Frachey con “A Country Christmas” rivisiterà in chiave country/rock alcuni brani natalizi e presenterà in anteprima il suo singolo natalizio “Christmas at Home”, mentre la 26enne Elisa Mammoliti si dedicherà ad un “Natale in…Musical!” con i più famosi classici natalizi di Broadway arrangiati da Massimo Bombino al pianoforte e Sylvie Blanc al violino. Gli Estremìa sono Marta Caldara al pianoforte e Vincent Boniface all’organetto diatonico e alla voce, e con
“That’s folk, baby” si esibiranno in alcune loro composizioni e alcuni canti della tradizione alpina, mentre The A.B.C. (Maurizio Amato al basso elettrico, Lorenzo Barbera al synth vibraphone e Matteo Cosentino alla batteria) proporranno un repertorio eterogeneo, che parte dal Modern Jazz Quartet per arrivare ai Led Zeppelin, passando per la lezione funk dei The Meters, senza dimenticare alcune composizioni originali.

Fabio Saccavino, Marco Pangallo e Pierre Dalle compongono i Groovin’ Around che porteranno una proposta musicale soprattutto di brani di musica fusion e jazz moderno, mentre con “Tsanten Tsalende” dei Trouveur Valdotèn si canteranno i canti legati alle festività natalizie in Patois, Francese e Piemontese. Serena Costenaro, violinista di 24 anni, intende rendere omaggio alle suites di Bach che più l’hanno segnata nella sua crescita musicale, così come alla musica classica di Brahms è dedicato il contributo del Romantic Trio composto dai giovani Erica Pompignan (pianoforte), Michele Mammoliti (violoncello) e Davide Papalia (clarinetto). “Miniatures pour guitare” è infine il titolo della proposta di Gilbert Impérial, che prevede l’esecuzione di brani di compositori appartenenti alla tradizione classica, moderna e contemporanea del repertorio per chitarra.

Siamo molto soddisfatti della risposta ottenuta dal Bando – commenta Jean Frassy, direttore della Cittadella dei Giovani – abbiamo avuto un riscontro rilevante, di ben 25 formazioni musicali, che ringraziamo tutte per la disponibilità a partecipare e a mettersi in gioco in questo particolare momento. La graduatoria che ne esce è interessante, per la qualità delle proposte, per la loro varietà e, cosa a noi di Cittadella particolarmente gradita, per la rilevante presenza giovanile”.

“Il numero importante di candidature in un lasso di tempo così breve ha determinato la necessità di una selezione, la cui qualità è stata garantita dalla commissione, che ha quindi preso in considerazione i parametri legati alla professionalità, all’età ed al genere proposto in relazione al quadro: le feste natalizie – ha spiegato Marco Chenevier, direttore artistico. “Ti regalo una musica”è un piccolo progetto che vuole, nel limite del possibile, dare spazio alla dinamica presenza degli artisti nella nostra regione, alla varietà e alla qualità delle loro produzioni e, al contempo, fornire un servizio al territorio attraverso le proprie eccellenze. Infine vogliamo una volta di più richiamare l’attenzione dei cittadini e delle istituzioni circa questa ricchezza, che è secondo noi da sostenere e valorizzare, perché a crisi pandemica finita avremo nuovamente bisogno di arte ed artisti, di danzare e di ascoltare buona musica”.

Lunedì 7 dicembre inizierà quindi un’intensa settimana di attività nel teatro della Cittadella, trasformato per l’occasione da Mlab (Alberto Bich e Luca Minieri) in studio di registrazione.
Due gruppi al giorno si alterneranno, senza pubblico, sul palco del teatro: 10 concerti, 5 ore di musica suonata dal vivo e due settimane di approfondimenti musicali. Durante la settimana prossima ogni giorno una pill video di Elvio Caria diffusa sui social e su Voci di Cittadella racconterà queste giornate, dando la possibilità di curiosare nel backstage e di assaggiare qualche frammento delle proposte musicali selezionate. La settimana successiva ci sarà, sempre su Voci di Cittadella, un’intera rubrica dedicata ai differenti gruppi, con interviste, backstage e qualche momento dei concerti.

Write a comment:

*

Your email address will not be published.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

© 2015 Cittadella dei giovani | Made with love by bioandjules.
Seguici: